L’IMPEGNO DI UNIPOLSAI E ASSICOOP SUL FRONTE COVID19

Oltre 20 milioni di donazioni, interventi immediati a sostegno della sanità pubblica e prodotti specifici per aiutare persone e imprese.

Un mese gratis di RC auto, una polizza specifica per il Covid 19, donazioni per oltre 20 milioni di euro e messa a disposizione di strutture alberghiere e posti letto di terapia intensiva, una profonda revisione dell’organizzazione aziendale per affrontare questo momento specifico. Un’azione a tutto campo quella messa in atto sul terreno della lotta al Coronavirus da UnipolSai, la compagnia assicurativa a Modena rappresentata da Assicoop.
Di fronte al pericolo della pandemia UnipolSai/Assicoop si è mossa con rapidità e con un panorama articolato di proposte. Quella che più ha colpito, anche perché molto pubblicizzata, giustamente, è stata la riduzione del costo dell’assicurazione RC Auto, un mese di copertura gratis grazie a un voucher: ne possono godere tutti i clienti con una polizza che copre la propria vettura attiva al 10 aprile. La campagna “Un mese per te” anticipa, inoltre, quelle che potrebbero essere le mosse del governo nel settore delle assicurazioni, con bonus da utilizzare per avere maggiori servizi e maggiori coperture.


La compagnia ha quindi deciso di portare un contributo concreto mettendo a disposizione servizi e, ove necessario, anche strutture specifiche, ad esempio la Centrale Medica di UniSalute per offrire pareri e consulenze 24 ore su 24. Nello stesso ambito è nata anche “Andrà tutto bene”, la polizza specifica per sostenere i dipendenti delle aziende clienti mediante diarie da ricovero e indennità ulteriori in caso di ricorso alla terapia intensiva.

Assicoop Modena e Ferrara, da parte sua, ha donato 60 Mila Euro agli ospedali di Modena (Policlinico e Baggiovara) e Ferrara (Ospedale di Cona). Poi, dicevamo, anche dei cambiamenti di carattere organizzativo?
Come tutte le imprese – ci riferisce Franco Baraldi, amministratore delegato di Assicoop – abbiamo dovuto gestire situazioni complesse, noi forse anche qualcosa in più: essendo considerati servizi essenziali, infatti, non abbiano chiuso nemmeno un giorno dall’inizio della pandemia. Certo – prosegue Baraldi – abbiamo modificato rapidamente e in modo radicale la nostra organizzazione: abbiamo pressoché raddoppiato il personale addetto alle risposte telefoniche degli utenti; abbiamo accelerato il processo di attuazione e applicazione di nuovi sistemi digitali, in primo luogo le applicazioni, ma anche le firme a distanza, le modalità di pagamento e molto altro ancora.

Si tratta di una modifica che sarà superata dopo l’emergenza virus o siamo di fronte, per usare un ossimoro, a un cambiamento stabile?
L’una e l’altra cosa, nel senso che alcuni cambiamenti diventeranno certamente delle costanti del nostro lavoro, sicuramente tutto quello che potrà agevolare i clienti ad avere un rapporto semplice e diretto con noi, ovviamente anche oltre l’emergenza Covid 19. D’altro canto, però, non vogliamo certo rinunciare alle relazioni personali, quando si potrà e in totale sicurezza, perché è su questo rapporto fiduciario, valutarsi viso a viso, che Assicoop ha costruito gran parte dei suoi risultati.”
UnipolSai ha anche attivato donazioni dirette per oltre 20 milioni di euro destinati:

  • agli acquisti straordinari di ventilatori polmonari e materiali di consumo quali mascherine, tute protettive, disinfettanti e strumenti necessari alle strutture sanitarie per curare al meglio i malati e limitare le occasioni di contagio;
  • a contribuire alla realizzazione della nuova struttura di emergenza nei padiglioni di Fiera Milano City dedicato alla terapia intensiva e sub-intensiva;
  • alla realizzazione, presso l’Ospedale Sant’Orsola di Bologna, di un nuovo padiglione, dedicato alla cura dei pazienti affetti da Coronavirus: 90 posti letto di cui 44 di terapia Intensiva e sub-intensiva;
  • a realizzare, presso l’Ospedale Bellaria di Bologna nuove aree di degenza con 88 posti letto di cui 73 per la terapia intensiva e sub-intensiva e il potenziamento dell’area di medicina d’urgenza.

Inoltre, tenendo conto della necessità di rispondere in modo concreto e immediato all’emergenza, il Gruppo Unipol ha messo in campo una serie di iniziative specifiche, acquistando direttamente respiratori artificiali destinati alle strutture ospedaliere della Lombardia e dell’Emilia Romagna e ha reso disponibili per la Regione Toscana posti letto di terapia intensiva e altri di degenza ordinaria presso la clinica Villa Donatello di Firenze. Ancora, il Gruppo UNA, catena alberghiera di Unipol, di concerto con la Protezione Civile e la Regione Lombardia, si è resa disponibile ad accogliere personale medico e paramedico nelle sue strutture di Milano e Varese. Per la Regione Emilia Romagna è stato reso disponibile l’UNA Hotel di Bologna-San Lazzaro

“Andrà tutto bene”

Andrà tutto bene perché si fa tutto il possibile affinché le cose effettivamente prendano il giusto verso e tra le azioni di questa natura c’è sicuramente anche la polizza specifica che UnipolSai ha messo a disposizione della sua clientela per affrontare con meno preoccupazioni l’eventualità della malattia. Un’iniziativa che si somma alle altre già attivate.
“Oltre a confermare che tutte le coperture delle proprie polizze malattia garantiscono anche il rischio Coronavirus – ci riferisce Giovanni Dallari, responsabile area Grandi Clenti di Assicoop – è stata estesa gratuitamente l’indennità giornaliera agli assicurati costretti a regime di quarantena presso il proprio domicilio a seguito di positività al tampone Covid-19. Inoltre è stato creato il prodotto UnipolSai #AndràTuttoBene, che prevede una diaria da ricovero di 100 euro al giorno e un’indennità di 3.000 euro in caso di terapia intensiva per i dipendenti delle aziende che sottoscrivono la copertura, con la possibilità, attualmente unica, di estendere i vantaggi anche ai famigliari.”

"Smarrire il proprio passato signififica perdere il proprio futuro”
(Wang Shu)

EDIZIONI DELLA CASA S.R.L.

Viale Alfeo Corassori, 72
41124 Modena
Partita Iva IT03443720366
Tel: 059/7875080 

POLICY E COOKIE

Social


Sito realizzato da Damster  Multimedia