EWMD “RAGAZZE VOI PER PRIME DOVETE CREDERE NELLE VOSTRE CAPACITÀ”

Il summer camp Ragazze digitali organizzato dalla sezione di Modena e Reggio Emilia dell’associazione European Women Management Development si svolgerà online

Che le ragazze siano più brave nelle materie umanistiche mentre i maschi eccellano in quelle scientifiche è diventato ormai un luogo comune, ma, come tanti altri, è solo il frutto di stereotipi e pregiudizi di genere consolidatisi nel tempo. Ci sono ragazze portate per le materie umanistiche come ragazze a cui piacciono quelle scientifiche: il vero discrimine è che oggi il mondo del lavoro richiede competenze trasversali, quelle digitali in primis, indipendentemente dal settore di impiego. È per combattere i pregiudizi di genere e per aiutare le ragazze a scegliere con maggiore consapevolezza il loro percorso di studi e lavorativo che la sezione di Modena e Reggio Emilia dell’associazione European Women Management Development (EWMD) organizza, da ben sette anni, in collaborazione con l’Università di Modena e Reggio Emilia, i campus estivi “Ragazze digitali”, dedicati alle studentesse delle classi Terze e Quarte delle Scuole superiori. EWMD è un’associazione internazionale nata nel 1984 per sostenere la parità di genere, radicata soprattutto nei Paesi del Nord Europa. In Italia è presente in diversi territori e la sezione di Modena e Reggio Emilia è stata fondata nel 2013. “Il nostro obiettivo principale – spiega Donatella Davoli, manager affermata e presidente del chapter Modena e Reggio Emilia – è quello di sostenere le donne nei percorsi professionali in azienda in modo che si possa finalmente raggiungere una reale equità nel mondo del lavoro. Solo con donne nei “posti di comando”, nell’economia come nella politica, sarà possibile incidere sulle cause di una palese disparità tra uomini e donne in tutti gli ambiti della società”.

Tra le iniziative messe in campo in questi anni certamente quella più innovativa è il summer camp “Ragazze digitali” che ha preso le mosse sette anni fa da Modena e che, negli ultimi tre anni, ha prodotto analoghi camp anche a Reggio Emilia e Cesena. “Certi stereotipi nascono presto, in famiglia prima ancora che a scuola – spiega Donatella Davoli – Alle ragazze viene chiesto di essere brave e perfettine, studiare e prendere buoni voti, ma poi, una volta arrivate nel mondo del lavoro, troppo spesso vengono superate da giovani che, magari hanno avuto voti meno belli, ma hanno sviluppato competenze maggiormente richieste e un atteggiamento più proattivo”. Nei summer camp le ragazze si confrontano con il mondo della programmazione e dell’informatica e lì, molto spesso, scoprono di avere capacità che non avevano, fino ad allora, valorizzato. “Normalmente il percorso si sviluppa su quattro settimane di impegno alla fine delle quali viene rilasciato un apposito certificato – continua Donatella Davoli – È rivolto alle ragazze delle classi Terze e Quarte perché in Quinta la scelta su quale strada intraprendere all’università è già stata sostanzialmente effettuata. Non tutte le giovani che frequentano i nostri camp, poi, opteranno per le cosiddette Lauree STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics). Una parte vedrà confermate le proprie aspirazioni, altre conosceranno mondi che altrimenti non avrebbero probabilmente neppure preso in considerazione, e anche quelle che opteranno per percorsi umanistici avranno consapevolezza che occorrono comunque competenze digitali anche nelle professioni non scientifiche. È per questo che la partecipazione è aperta a tutti gli Istituti, compresi quelli d’Arte. Anzi, consideriamo la creatività una competenza essenziale anche negli ambiti scientifici, tanto che ultimamente al concetto di discipline STEM si sta sostituendo quello di discipline STEAM, dove la A sta proprio per ART”.
Il camp “Ragazze digitali” quest’anno, per le limitazioni imposte dalla pandemia di Covid-19, si svolgerà completamente online. Ricordiamo che si tratta di camp completamente gratuiti per le ragazze (l’ultima edizione ha visto la partecipazione di ben 170 studentesse), con insegnanti e tutor qualificati, provenienti per lo più dal mondo universitario, con modalità e obiettivi di apprendimento innovativi ed efficaci. “Durante il summer camp – chiarisce Donatella Davoli – le ragazze lavorano o al progetto di un videogioco o alla realizzazione di un robot, macchinina o umanoide che sia. Dopo una parte iniziale di didattica più tradizionale, si impara per prove ed errori. Le giovani sono lasciate libere di sbagliare, per capire meglio in seguito cosa è andato storto e provare a correggersi con un processo logico-matematico. Questo è un insegnamento particolarmente importante: saper affrontare l’errore è fondamentale anche nel mondo del lavoro ed è uno dei punti, di solito, più deboli delle donne. E invece sbagliare rafforza la competenza: un’abilità acquisita dopo un errore non si dimentica più”.

Tra gli altri insegnamenti non tradizionali che si apprendono al camp digitale, oltre alla gestione dell’errore e alle competenze di programmazione, ci sono il saper lavorare in gruppo con persone non conosciute, il problem solving, l’aggiunta di un elemento di creatività e il pubblic speaking. I gruppi di ragazze, infatti, alla fine del percorso, dovranno presentare i loro lavori in una situazione pubblica, spiegando in prima persona come hanno lavorato e quali risultati hanno raggiunto. Due anni fa, le giovani che avevano preso parte al Summer Camp 2018, avevano presentato i loro progetti nel corso di un seminario tenutosi presso l’Aula Magna dell’Accademia militare di Modena, nell’ambito del Festival Modena Smart Life. Anche quest’anno, sempre in settembre, è prevista una presentazione pubblica, a Modena, ancora nell’ambito della programmazione del Festival Modena Smart Life. Chi è interessato a partecipare al campus estivo online organizzato da EWMD in collaborazione con Unimore potrà trovare tutte le informazioni sul sito www.ragazzedigitali.it.

"Smarrire il proprio passato signififica perdere il proprio futuro”
(Wang Shu)

EDIZIONI DELLA CASA S.R.L.

Viale Alfeo Corassori, 72
41124 Modena
Partita Iva IT03443720366
Tel: 059/7875080 

POLICY E COOKIE

Social


Sito realizzato da Damster  Multimedia